Torna al magazine

Controlli sanitari inclusi nell’assicurazione salute: i check-up consigliati per uomini e donne

Un approccio di prevenzione completo include controlli regolari ed esami di vario tipo che consentono di individuare per tempo eventuali complicazioni.

Mantenere uno stile di vita sano e attivo è fondamentale, ma ci sono malattie che possono svilupparsi in modo silenzioso e colpire anche le persone in apparente buona salute. Per questo, l’importanza dei controlli regolari non può essere sottolineata abbastanza. Attraverso esami di routine e controlli specifici, è possibile individuare precocemente eventuali problemi di salute e adottare le giuste misure preventive.

Fortunatamente, molti italiani già riconoscono l’importanza di un monitoraggio periodico della salute. Questo interesse ha trovato risposta nella copertura assicurativa: sempre più assicurazioni sanitarie prendono in considerazione la possibilità di inserire nella propria offerta controlli ed esami di routine. Questi controlli possono riguardare sia aspetti generici della salute, sia esami specifici rivolti alla salute maschile e femminile.

Controlli unisex

Mantenere uno stato di salute ottimale richiede un impegno costante nel monitoraggio e nella prevenzione. In questo contesto, i controlli medici regolari che si adattano sia a uomini che a donne sono una risorsa preziosa poiché, in quanto forniscono una panoramica dettagliata della salute generale del corpo e rappresentano un primo percorso di salute adatto a tutti. A questi andranno affiancati i controlli specifici per donne o per uomini, che possono variare anche a seconda dell’età.

Esami del sangue

Gli esami del sangue sono una pietra miliare nei check-up medici. Attraverso una serie di indicatori, consentono di verificare l’entità e la quantità delle sostanze che circolano nell’organismo, permettendo così di valutare la funzionalità e lo stato di salute degli organi. Ad esempio l’azotemia, che misura i livelli di azoto nel sangue, può rivelare segni di danni ai reni. Valori elevati indicano una difficoltà nell’eliminare efficacemente i rifiuti di azoto, e pongono l’attenzione su possibili patologie renali o disfunzioni.

L’emocromo completo è un esame altrettanto importante. Fornisce una panoramica sulla quantità e la qualità delle cellule presenti nel sangue, fornendo dunque indicazioni sulla salute del sistema ematico e rilevando di eventuali alterazioni o carenze.

Gli esami del sangue a cui è possibile sottoporsi sono molteplici e ciascuno offre una visione approfondita su uno o più parametri. È quindi il medico curante a consigliare quelli più importanti, tenendo conto di possibili fattori di rischio o patologie pregresse.

Altri esami del sangue rilevanti sono la valutazione dell’emoglobina e degli indici ematici, per valutare la capacità del sangue di trasportare ossigeno ai tessuti. Valori anomali possono indicare condizioni come l’anemia o problemi di circolazione.

Segue poi il VES (Velocità di Eritrosedimentazione), che segnala la presenza di infiammazioni o infezioni nel corpo. La gamma GT e le transaminasi, invece, forniscono informazioni importanti sulla salute del fegato. La glicemia, misurando il livello di zucchero nel sangue, è un indicatore cruciale per diagnosticare il diabete o il prediabete.

Il profilo lipidico, che comprende il colesterolo totale, HDL (colesterolo ad alta densità), LDL (colesterolo a bassa densità) e i trigliceridi, offre una valutazione approfondita del rischio di malattie cardiache, mentre la salute renale viene monitorata attraverso l’uricemia e l’esame delle urine completo. In ultimo, l’analisi del sangue occulto nelle feci è un test che aiuta a individuare eventuali sanguinamenti gastrointestinali, spesso associati a patologie come il cancro al colon.

Visita medica generale

Al centro dei check-up si trova la visita medica generale, che attesta lo stato di salute del corpo nel suo insieme. Durante questa visita, alcuni esami diventano particolarmente importanti per la prevenzione di problemi futuri. La misurazione della pressione sanguigna, ad esempio, non è solo un controllo di routine, ma un passo essenziale per prevenire patologie cardiovascolari e ridurre il rischio di ictus.

Durante la visita medica generale, è spesso incluso anche l’elettrocardiogramma (ECG). Questo esame registra l’attività elettrica del cuore, rivelando così potenziali anomalie nel battito cardiaco. L’ECG rappresenta una finestra cruciale sulla salute del cuore, e consente una diagnosi precoce di aritmie o problemi cardiaci che possono essere trattati con efficacia.

Oltre a questi esami, è frequente l’inclusione dell’indice di massa corporea, un indicatore chiave per valutare il rapporto tra peso e altezza e individuare eventuali situazioni di obesità. Un altro test che può essere parte della visita è il controllo della funzionalità tiroidea, importante per monitorare il metabolismo e individuare eventuali disfunzioni.

Inoltre, tra gli esami radiologici che possono essere consigliati durante una visita medica, c’è l’ecografia addome completo. Questo esame, utilizzando ultrasuoni, permette di esaminare dettagliatamente gli organi addominali e individuare eventuali anomalie o masse che potrebbero richiedere ulteriori indagini.

Check-up per gli uomini

Le visite mediche consigliate variano in base all’età e al sesso biologico dell’individuo. Per gli uomini, in particolare nella fascia di mezza età, è consigliato sottoporsi all’esame dell’uricemia, che valuta i livelli di acido urico nel sangue. Questo test è essenziale per valutare la funzionalità renale e individuare eventuali problemi legati al metabolismo.

Gli uomini oltre i 50 anni dovrebbero controllare anche il PSA (antigene prostatico specifico) che è un indicatore della salute della prostata. Livelli di PSA elevati non sempre corrispondono a una diagnosi di tumore alla prostata, in quanto possono essere collegati anche a prostatite, ipertrofia prostatica benigna, oppure possono essere legati all’età o alla pratica di alcuni sport.

Check-up per le donne

Le donne possono beneficiare di esami mirati per la prevenzione di problemi particolari. Tra i 31 e i 40 anni, ad esempio, è fondamentale sottoporsi al test HPV e al Pap test per escludere il rischio di cancro cervicale. Nella stessa fascia d’età è consigliata l’ecografia mammaria, un esame che offre un’immagine chiara della salute del seno, mentre superati i 40 anni la mammografia sostituisce l’ecografia per la diagnosi precoce del cancro al seno.

Inoltre, con l’avanzare dell’età la densitometria ossea diventa importante per prevenire l’osteoporosi. Questo esame consente di valutare la densità minerale ossea, e offre indicazioni essenziali per la salute delle ossa e la prevenzione delle fratture.

I check-up come strumento di prevenzione

I check-up periodici sono un eccellente strumento di tutela per la salute fisica e un mezzo prezioso per poter intervenire tempestivamente su eventuali problematiche. I controlli consistono in una serie di esami adatti a tutti, dei quali i principali sono la visita medica generale e gli esami del sangue, e alcuni controlli più specifici per uomini e donne.

Ogni esame, dal controllo della pressione sanguigna alla misurazione dell’emoglobina, ha il suo ruolo nel fornire una panoramica completa dello stato di salute dell’individuo e contribuisce a prevenire lo sviluppo di patologie o a individuarle per tempo. La diagnosi precoce può spesso fare la differenza nel trattamento e nell’efficacia delle terapie. Sottoporsi a controlli regolari può garantire un futuro più in salute.

Contenuti

L’assicurazione sanitaria sempre a portata di mano

Meriti una polizza salute semplice, trasparente, rapida e flessibile. All Well è tutto questo e molto di più, l’abbiamo sviluppata per te. 

Cosa aspetti? Scarica subito l’app All Well dall’App Store o Google Play!