Torna al magazine

L’assicurazione sanitaria famiglia è una pratica sempre più diffusa post pandemia

Le famiglie italiane scelgono l’assicurazione sanitaria familiare per proteggere adulti e bambini dopo la pandemia.

La pandemia da COVID-19 ha portato cambiamenti significativi nella vita delle persone, e in particolare ha spostato l’attenzione pubblica sulla salute e la sicurezza di se stessi e dei propri cari. Avere un’assicurazione sanitaria completa e affidabile è diventata una priorità per molte famiglie, sia per affrontare spese mediche impreviste, sia per coprire quelle di routine.

Perché l’assicurazione sanitaria familiare è vantaggiosa

L’aumento dei costi del servizio sanitario pubblico e la saturazione delle strutture sanitarie, che ha reso difficoltoso accedere ai servizi, hanno portato molte persone a considerare l’acquisto di un’assicurazione sanitaria familiare.

Rispetto alla classica assicurazione individuale, un’assicurazione famiglia offre vantaggi importanti. Innanzitutto, copre sia gli adulti che i bambini all’interno del nucleo familiare ed è più conveniente dal punto di vista economico rispetto all’acquisto di polizze individuali. In più, consente di avere maggiore flessibilità nella scelta dei medici e degli ospedali, per cui i membri della famiglia possono rivolgersi a professionisti di fiducia e accedere a strutture sanitarie di alta qualità.

Alcune assicurazioni familiari possono includere la copertura per servizi specializzati, come terapie fisiche, consulenza psicologica o trattamenti specifici per malattie croniche. Ciò assicura un’attenzione adeguata alle necessità di ogni membro della famiglia.

La pandemia ha evidenziato l’importanza delle cure preventive. Un’assicurazione famiglia può coprire i costi delle visite mediche di routine, degli esami diagnostici e delle vaccinazioni; è per questo motivo un valido strumento per preservare la salute di tutti i componenti della famiglia.

Una pratica sempre più diffusa tra le famiglie

L’assicurazione sanitaria familiare sta diventando sempre più popolare tra le famiglie italiane. Secondo una ricerca condotta da Groupama Assicurazioni nel 2022, la protezione della famiglia e dei figli è considerata una priorità fondamentale per quasi la metà della popolazione italiana (47%). La salute si posiziona al secondo posto (41%) e il patrimonio e i risparmi al terzo (30%).

Queste priorità si traducono in un aumento dell’interesse verso le polizze sanitarie. La stessa ricerca ha rivelato che, dopo lo scoppio della pandemia, il 40% dei single italiani con figli piccoli si dichiara pronto a sottoscrivere una nuova copertura assicurativa, mentre il 13% ha già stipulato una polizza e il 28% avrebbe voluto farlo ma ha rinunciato a causa di altre priorità di spesa.

Durante gli anni di pandemia, le polizze assicurative più diffuse riguardano la salute (46%), la vita (38%), la casa (34%) e la previdenza integrativa (31%).

Guardando ai prossimi 10 anni, la metà degli italiani prevede un panorama incerto, ma la salute continuerà a essere una priorità per almeno il 40% della popolazione. Seguono le polizze sulla vita (28%) e la previdenza integrativa (26%).

Questi dati riflettono un cambiamento di mentalità e una maggiore consapevolezza riguardo alla salute e al benessere della famiglia. L’assicurazione sanitaria familiare contribuisce a garantire la tranquillità e la sicurezza della famiglia di fronte agli imprevisti, offrendo una protezione completa e mirata.

Le priorità nella scelta dei servizi

Quando arriva il momento di scegliere un’assicurazione sanitaria, le famiglie italiane hanno alcune priorità precise. La copertura completa e l’accesso a una vasta rete medica sono fondamentali, insieme a costi ragionevoli e adatti al budget familiare. Le famiglie considerano importanti anche la copertura per le cure preventive e l’assistenza specifica per i bambini. Un buon servizio clienti e la flessibilità delle opzioni offerte completano il quadro.

Tuttavia, la digitalizzazione degli acquisti ha influenzato anche il settore assicurativo e un numero sempre maggiore di famiglie italiane sceglie di ricercare, confrontare e acquistare polizze online. Questo approccio consente di prendere decisioni informate, confrontando le diverse opzioni comodamente da casa o in mobilità grazie ai dispositivi mobili. Il processo di sottoscrizione è reso più semplice grazie alla possibilità di compilare i moduli online e inviare tutte le informazioni necessarie in modo telematico.

Un’analisi di Facile.it osserva come, in merito alle polizze Rc auto, più di un italiano su tre (34,2%) completa l’acquisto dal proprio smartphone. Questa percentuale è aumentata rispetto al periodo pre-pandemia quando era pari al 24,8%. La tendenza coinvolge principalmente le persone con un’età compresa tra i 25 e i 44 anni, che generalmente hanno più dimestichezza con il cellulare, ma anche nella fascia 65-74 anni quasi tre italiani su dieci (28,5%) si affidano a dispositivi mobili per l’acquisto di polizze.

Lo smartphone ha reso il settore delle assicurazioni sanitarie più accessibile e conveniente, e sempre più famiglie italiane approfittano dei vantaggi e delle comodità offerti dalla tecnologia.

Un ostacolo nelle polizze assicurative familiari

Il costo può rappresentare un ostacolo significativo quando si considera la sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria famiglia. Le polizze possono richiedere premi mensili elevati, ai quali vanno aggiunti eventuali franchigie e quote di partecipazione.

Per molte famiglie, una spesa mensile aggiuntiva può rappresentare un peso finanziario notevole, soprattutto in periodi di incertezza economica. Tuttavia, è importante sottolineare che esistono piani assicurativi adatti a diverse esigenze e capacità di spesa. Spesso le compagnie assicurative offrono opzioni con coperture ridotte e dal costo contenuto, oppure piani personalizzabili che coprono solo lo stretto necessario.

Inoltre, le famiglie devono anche tenere conto dei costi che grazie all’assicurazione sanitaria vengono evitati o ridotti. Ad esempio, generalmente queste assicurazioni coprono una vasta gamma di spese mediche legate alla crescita dei bambini, come fratture ossee e lussazioni, ricoveri per infortuni o malattie, interventi chirurgici, esami diagnostici e visite mediche di routine.

Molte compagnie includono anche servizi di assistenza aggiuntiva, come il consulto telefonico con specialisti, il trasporto sanitario di emergenza, l’insegnante a domicilio in caso di malattia prolungata o convalescenza, lo psicoterapeuta per figli e genitori, un baby-sitter a domicilio in caso di necessità, l’assistenza infermieristica e la terapia fisioterapica.

Considerato tutto ciò, il costo dell’assicurazione può essere visto come un investimento nella protezione e nella sicurezza della famiglia. Pur rappresentando una spesa significativa, offre una copertura completa e servizi aggiuntivi che garantiscono il benessere e la tranquillità familiare.

Contenuti

Leggi anche

PARLANO DI NOI

L’assicurazione sanitaria sempre a portata di mano

Meriti una polizza salute semplice, trasparente, rapida e flessibile. All Well è tutto questo e molto di più, l’abbiamo sviluppata per te. 

Cosa aspetti? Scarica subito l’app All Well dall’App Store o Google Play!